Informiamo la gentile Clientela che il Numero Verde 800 802 177 del Servizio Clienti rimarrà attivo per tutto il mese di agosto.
L'ufficio amministrativo e quello logistico rimarranno chiusi dal 10 al 21 di agosto 2020.
Tutti gli ordini potranno essere effettuati tramite il sito EURONUMMUS.IT che rimarrà sempre aperto e operativo.
Vi ricordiamo inoltre che tutti gli ordini effettuati dopo il 4 agosto saranno regolarmente evasi dal 24 agosto in poi.
Euronummus augura a tutti Buone Vacanze!

In questa nuova puntata della nostra rubrica settimanale parleremo di una moneta d’oro molto popolare tra gli investitori di metalli preziosi, il 20 Franchi Svizzero “Vreneli”.

La monetazione d’oro della Svizzera negli anni tra il 1883 ed il 1949, ed in funzione dei criteri adottati dall’Unione Monetaria Latina, comprendeva i “tagli” da 10, 20 e 100 Franchi.

Il 20 Franchi “Vreneli”, oggetto di questo nostro articolo, prende il nome dal diminutivo di “Verena”, la personificazione della Svizzera, ed è opera dell’incisore Fritz Ulysse Landry che risultò vincitore nel 1895 del concorso indetto dal Consiglio Federale Svizzero per la nuova edizione della moneta Helvetia. Coniate dal 1897 al 1935 e negli anni 1947 e 1949 come “restrike”, queste monete furono create da utilizzarsi normalmente nel commercio e quando nel 1935 il valore dell’oro contenuto arrivò a superare il loro valore nominale del 40% la produzione venne interrotta. Data la loro ampia produzione, con più di 58 milioni di pezzi coniati, sono ancora oggi monete “bullion” molto popolari ed apprezzate tra gli investitori europei, al pari della sterlina d’oro inglese e del marengo francese. Ridotte dimensioni e peso contenuto sono i fattori che rendono questa moneta appetibile a molti investitori che vogliono cadenzare i propri acquisti mensili, costituendo così nel tempo un proprio portafoglio d’oro.

Presenta:
- sul dritto il busto di una giovane donna con acconciatura da sposa (Vreneli), colletto decorato con stelle alpine e sullo sfondo le Alpi Svizzere. L’identià della modella, ancora incerta, potrebbe essere attribuita a diverse figure femminili come: Françoise Kramer-Egli (1859-1946) di Neuchâtel o anche Rosa Tännler (1878-1946) di Gadmen (Oberhasli);
- al verso lo stemma svizzero posto su rami di quercia;
- il bordo è di due tipologie:
a) nelle monete coniate dal 1897 al 1935 riporta in rilievo 22 stelle (il numero dei cantoni in quel momento);
b) nelle monete coniate negli anni 1947 e 1949 riporta la legenda a rilievo: “AD LEGEM ANNO MCMXXXI”.

Dritto di un esemplare del 1927 (1897-1935)

Verso di un esemplare del 1927 (1897-1935)

Dritto di un esemplare del 1947

Verso di un esemplare del 1947

Dati tecnici:

Valore facciale: 20 Franchi Svizzeri
Titolo dell’oro: 900‰
Peso moneta: 6,45 grammi
Peso dell’oro puro contenuto: 5,80 grammi
Diametro: 21 mm
Spessore: 1,25 mm
Produzione: Prima di analizzare i numeri di coniazione, per fornire la giusta chiave di lettura, è bene spiegare che:
- “l’Oro Gondo" indica l'oro proveniente dalle miniere di Gondo (Canton Vallese), zona di estrazione già ai tempi dei Romani, le cui monete sono caratterizzate da un colore più chiaro e sono particolarmente riconoscibili per la punzonatura di una piccola croce al centro della croce svizzera.
- le monete del 1935-L (Lingots) furono coniate nel periodo del dopoguerra dal 1945 al 1947: 3.500.000 nel 1945, 7.108.813 nel 1946 e 9.400.000 nel 1947. In queste monete la data del 1935 voleva evidenziare che contenevano la medesima quantità di oro di quelle coniate prima della svalutazione del Franco nel 1936.

Data - Numero di pezzi coniati

1897 - 400.000 + 29 oro di Gondo
1898 - 400.000
1899 - 300.000
1900 - 400.000
1901 - 500.000
1902 - 600.000
1903 - 200.000
1904 - 100.000
1905 - 100.000
1906 - 100.000
1907 - 150.000
1908 - 355.000
1909 - 400.000
1910 - 375.000
1911 - 350.000
1912 - 450.000
1913 - 700.000
1914 - 700.000
1915 - 750.000
1916 - 300.000
1922 - 2.783.678
1925 - 400.000
1926 - 50.000
1927 - 5.015.000
1930 - 3.371.764
1935 - 175.000
1935-L - 20.008.813
1947 - 9.200.000
1949 - 10.000.000

Confronto tra una sterlina d’oro inglese ed un 20 franchi svizzero.

Rimanendo a vostra completa disposizione per informazioni sui nostri prodotti e consigli nella scelta, vi aspettiamo alla prossima puntata della nostra rubrica.

Product added to wishlist
Prodotto aggiunto al comparatore

Cookie

Utilizziamo alcuni strumenti, come i cookie, per abilitare servizi e funzionalità essenziali sul nostro e-commerce e per raccogliere dati sulle modalità di interazione degli utenti con il nostro sito, i nostri prodotti e servizi. Facendo clic su Accetto, acconsenti all'uso di questi strumenti per scopi pubblicitari, di analisi e per l'assistenza. Ulteriori informazioni